Il Progetto della D.D. "G.Cena"

Poiché si ritiene che ciascuno abbia il diritto di ricomporre le strutture di base della conoscenza e che il sapere stesso possa accrescersi tramite lo scambio e il confronto metacognitivo nel gruppo dei pari (siano essi compagni di aula o "amici di tastiera" online), si è elaborato il presente progetto interdisciplinare che si basa sulla trasformazione dell'aula in un ambiente di lavoro in cui ogni alunno possa beneficiare di postazioni informatiche (net-book) utili ad intraprendere percorsi di apprendimento personalizzati, con il supporto di una LIM dove condividere idee e informazioni comuni e di altri strumenti tecnologici di completamento. L’uso delle TIC con sistemi Open Source per studiare, per elaborare ricerche, recensioni, potrà divenire patrimonio comune, così come sarà possibile usare il diario elettronico per scambiare opinioni, per richiedere informazioni e spiegazioni, coinvolgendo in tal modo anche le famiglie nel processo di apprendimento dei propri figli. Si ipotizza la realizzazione di "un dizionario virtuale" costituito dagli elaborati di tutti i bambini, dai prodotti delle attività scolastiche e disciplinari, raccolti in un sito internet apposito. Ogni alunno si sentirà gratificato dall'aver contribuito al percorso di apprendimento di tutti e nello stesso tempo avrà l'opportunità di riflettere sul proprio e altrui elaborato, sino a giungere ad una condivisa e ricca composizione di informazioni e conoscenze. Gli alunni potranno beneficiare dell’ambiente wikiso.it, la piattaforma di elaborazione progettuale delle attività scolastiche, interamente gestita dagli alunni che, potrà essere lasciata “in eredità” ai loro compagni futuri. Il team docente assumerà, così, il ruolo di facilitatore per sollecitare la soluzione delle difficoltà cognitive appositamente predisposte, secondo il modello vigotskiano di apprendimento, operando in stretta sinergia, con l'obiettivo di valorizzare l'autoapprendimento con modalità e-learning. Le attività didattiche verranno realizzate in collaborazione con il Dipartimento di Informatica - Università degli Studi di Perugia.